COME SI GUARDA UNA CASA IN VENDITA? (PARTE I)

Inserito il 24/07/2018

Sono sicuro che dopo aver trovato una casa su internet vorrai vederla il più in fretta possibile per la paura che la casa dei tuoi desideri ti possa sfuggire. I tuoi sogni purtroppo si infrangeranno davanti all’ingresso, quando troverai ad aspettarti un proprietario poco preparato   che non riuscirà a metterti a tuo agio e tramuterai la tua fretta in timidezza ed imbarazzo perché entrare in casa d’altri non è affatto semplice e lo sarà ancor di più quando incontrerai un proprietario poco disponibile. La tua visita alla casa riuscirà male e al termine non ricorderai molto di quello che avrai appena visionato.

Se pensi di essere un attento osservatore e intenditore di edilizia questo articolo non fa per te. Se invece sei un semplice sognatore e giudichi bella una casa solo perché è ben arredata, leggi fino in fondo e applica per quanto possibile i consigli che ti voglio regalare.

Conosco bene il comportamento di diversi compratori i quali durante la visita interna “vanno in tranche” perché vengono distratti da elementi della casa non significativi. Gli arredi, i soprammobili e tutto quanto personalizza gli ambienti della casa disturba i visitatori che il più delle volte non riescono a comprendere le vere caratteristiche dell’immobile. Durante il sopralluogo, soprattutto mentre si sta parlando con il proprietario, la concentrazione dei compratori rallenta e così distrattamente la visione dell’immobile termina senza aver ben memorizzato quanto visto. Con la fatidica frase “…le faremo sapere...” i visitatori si affrettano a chiudere l’incontro e in conclusione scartano l’immobile perché mal valutato.

I sopralluoghi di questo tipo servono a poco e purtroppo sono una vera perdita di tempo. Il proprietario rimane scontento perché avrebbe voluto visitatori più interessati mentre i compratori si ritrovano delusi perché l’immobile che avevano immaginato si è rivelato diverso.

In questa prima puntata ti darò alcuni consigli per distinguere i particolari più importanti delle case in vendita e usando i miei suggerimenti riuscirai a mantenere la concentrazione e saprai sfruttare al massimo i brevi momenti della visita interna.

1.     Per prima cosa cerca di controllare al meglio le foto che vedi pubblicate, ingrandisci le immagini, lascia perdere gli arredi e prova a soffermarti ad esempio sul tipo di pavimento, sulle finestre, guarda dove sono i termosifoni, riuscirai a presumere fin da subito l’età della casa e se l’immobile necessita di ristrutturazione. Prima di partire in quarta per la visita interna contatta l’agenzia e chiedi le informazioni che non sono presenti su internet.

2.     Se hai deciso di fare una visita interna, fatti un’idea del contesto in cui si trova l’immobile. Verifica la presenza degli esercizi commerciali, delle scuole e dei parcheggi. Arriva all’appuntamento in anticipo e controlla l'aspetto del condominio. Principalmente dai uno sguardo alla tinteggiatura, alla presenza di infiltrazioni sotto i balconi, alle grondaie e allo stato generale delle parti esterne per verificare difetti dì manutenzione.

3.     Soffermati a guardare le cassette della posta, potrai sapere con precisione il numero degli appartamenti. Se vuoi conoscere da chi è abitato il condominio, controlla i campanelli perché solitamente i nominativi, se sono ben stampati e all’interno della pulsantiera, indicano famiglie che vivono nella casa da molto tempo. I nominativi stampati alla rinfusa e incollati all’esterno della pulsantiera indicano famiglie in affitto o abitazioni per studenti.

4.     Quando devi visitare un appartamento per la prima volta, sali al piano senza usare l’ascensore. Salendo per le scale ti renderai conto dello stato delle parti condominiali e potrai controllare gli ingressi degli altri appartamenti. Può capitare di trovare tutto in perfetto ordine, oppure abitudini di cattivo gusto come il classico sacco ’immondizia sul pianerottolo. Questi piccoli particolari ti daranno un’idea delle famiglie che vivono nel condominio e avrai un argomento da discutere con il venditore dell’appartamento.

5.     Per vincere la timidezza, quando devi entrare in una casa altrui e sarai di fronte al proprietario, dedica qualche minuto ad una breve presentazione. Spiega dove vivi e perché stai cercando una nuova abitazione, chiedi il permesso di visitare l’immobile ma non sembrare impaziente di fare il tour della casa. Questi primi momenti serviranno ad ambientarti e a far scomparire il naturale disagio. Durante la visita cammina lentamente e soffermati più del dovuto nelle stanze, così riuscirai a memorizzarle meglio.

Concludo questa prima parte ricordando di non giudicare la casa mentre la stai visitando, non è buona educazione e potresti mancare di rispetto verso il proprietario.

Grazie per i tuoi graditi commenti e Ti aspetto per la prossima puntata. Ciao!

Cerca il tuo immobile

in vendita in affitto